Inoltre, il diritto di prelazione riconosciuto solo in caso di recesso del locatore alla prima scadenza del contratto di locazione (con o senza canone concordato), quindi, il conduttore, non ha